Lavorazione

La materia prima utilizzata proviene da miscele di grani selezionati della migliore qualità, di provenienza esclusivamente italiana. La lavorazione segue il normale iter produttivo, durante il quale particolare attenzione viene dedicata alle fasi di trafilazione ed essiccazione, cruciali per la qualità del prodotto finale. Il passaggio in trafile in bronzo conferisce alla pasta una superficie ruvida e porosa, che sarà ideale per trattenere ed assorbire i condimenti. L’essiccazione prevede l’utilizzo di basse-medie temperature. In particolare queste non scendono mai oltre i 50°C, onde prevenire il formarsi di cariche batteriche, né superano i 75°C, per evitare danni da calore a carico delle strutture molecolari dei principi nutritivi. Il diagramma complessivo, per modalità e tempi, deriva dall’incontro tra l’esperienza della più antica tradizione pastaria con la moderna sperimentazione dei nostri tecnici pastai. Infine il confezionamento, avviene totalmente a mano solo così gli occhi esperti dello staff possono analizzare, con l’ultimo passaggio, ogni singola confezione prima che venga posta in vendita.